Incentivi per le imprese di autotraspporto

Incentivi per le imprese di autotraspporto

Il Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti ha stanziato delle risorse finanziarie, da destinare come incentivi, a beneficio delle imprese di autotrasporto di merci per conto di terzi, per il rinnovo e l’adeguamento tecnologico del parco veicolare, per l’acquisizione di beni strumentali per il trasporto intermodale, nonché per favorire iniziative di collaborazione e di aggregazione fra le imprese del settore.

 

Di seguito sono indicate le tipologie di investimento tutte per automezzi nuovi di fabbrica:

  • per l’acquisto di autoveicoli nuovi di massa complessiva a pieno carico superiore o uguale alle 3,5 ton a trazione alternativa a metano (CNG), gas naturale liquefatto (LNG) ed elettrica, nonché per tutti i dispositivi atti alla riconversione degli autoveicoli da motorizzazione termica ad elettrica: per ogni veicolo pari a 3,5 tonnellate e fino a 7 tonnellate, sempre a pieno carico, il contributo è determinato in € 4.000,00 per ogni veicolo CNG e a motorizzazione ibrida e in € 10.000,00 per ogni veicolo elettrico; per ogni veicolo pari o superiore a 7 tonnellate il contributo sarà di € 8.000,00 per ogni veicolo a trazione alternativa a metano CNG e di € 20.000,00 per ogni veicolo  a trazione alternativa a gas naturale liquefatto LNG, ovvero a motorizzazione ibrida( diesel + elettrico).
  • per la radiazione per rottamazione di veicoli pesanti aventi massa complessiva a pieno carico pari o superiore alle 11,5 ton, con contestuale acquisizione di veicoli nuovi di classe ecologica Euro 6 e di massa complessiva a pieno carico pari o superiore alle 11,5 ton; il contributo è determinato in € 5.000,00 per ogni veicolo euro 6 di massa complessiva a pieno carico da 11,5 tonnellate a 16 tonnellate e in € 10.000,00 per ogni veicolo euro 6 di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 16 tonnellate.
  • per l’acquisto di rimorchi o semirimorchi nuovi per il trasporto combinato ferroviario (rispondenti alla normativa UIC 596-5) e per il trasporto combinato marittimo dotati di ganci nave (rispondenti alla normativa IMO), dotati di dispositivi innovativi nonché per l’acquisto di rimorchi o semirimorchi o equipaggiamenti per autoveicoli specifici superiori alle 7 ton, allestiti per trasporti ATP, rispondenti a criteri avanzati di risparmio energetico e di rispetto dell’ambiente.

 

  • per l’acquisto, infine, di casse mobili, rimorchi o semirimorchi porta casse, per incentivare l’utilizzo di differenti modalità di trasporto combinato senza rottura di carico.

 

Sono finanziabili le operazioni di acquisto effettuate dal 02/08/2017 fino al 15 aprile 2018. Le domande per l’ammissione ai contributi devono essere presentate esclusivamente per via telematica a partire dal 18/09/2017 e fino al 15 aprile 2018.

 

Il Decreto Ministeriale, inoltre stabilisce  che i beni acquisiti tramite tali contributi non possono essere alienati e devono rimanere nelle disponibilità dell’impresa beneficiaria fino al termine del 31 dicembre 2019, pena la revoca del contributo stesso.

 

Per ulteriori informazioni Vi invitiamo a contattare i nostri Uffici: 0438412221

 

In allegato il Decreto Ministeriale 20 Giugno 2017 e il Decreto di attuazione 17 lLuglio 2017