Bonus asilo nido 2017

Bonus asilo nido 2017

Bonus asilo nido 2017, con la pubblicazione della circolare Inps del 23 maggio 2017 arrivano tutti i chiarimenti su requisiti e modalità di presentazione delle domande per richiedere i 1.000 euro per la retta del nido.

Per presentare domanda di bonus asilo nido 2017 la circolare Inps indica come data di avvio il 17 luglio 2017, giorno in cui si aprirà la procedura telematica; le richieste potranno essere inviate fino al 31 dicembre 2017. Quali sono i requisiti richiesti e le modalità di erogazione del bonus nido 2017?

Oltre ad annunciare che le domande dovranno essere inviate dal mese di luglio, l’Inps con la circolare pubblicata il 23 maggio fornisce alcune importanti istruzioni su documenti da allegare e modalità di erogazione del bonus asilo nido 2017. Il bonus di 1.000 euro è erogato anche come contributo per servizi di assistenza familiare a bambini affetti da patologie gravi.

Dopo l’avvio delle domande per il bonus mamme 2017 con l’avvio del bonus nido si completa il quadro delle agevolazioni per maternità, paternità e nuove nascite previste dalla Lagge di Bilancio. Si tratta di due contributi diversi ma parimenti importanti: il bonus asilo nido è erogato, come suggerisce il nome, per l’iscrizione del proprio figlio all’asilo nido o per l’assistenza domiciliare mentre il bonus mamme domani è rivolto alle donne in dolce attesa.

Per richiedere il Bonus asilo nido 2017 sarà fondamentale presentare domanda Inps e potranno accedere al bonus fiscale tutte le famiglie con figli nati a partire dal 1 gennaio 2016, e non è necessario rispettare specifici requisiti di reddito. Quindi potranno richiedere l’importo di 1.000 euro per pagare l’iscrizione all’asilo nido tutte le famiglie con figli.

Importante non far confusione con i voucher baby sitter e asilo nido 2017, anch’essi confermati e prorogati con la Legge di Bilancio, ma che prevedono regole diverse per l’accesso e per la fruizione del beneficio economico Inps: per richiederli è infatti necessario rinunciare al congedo parentale facoltativo per ricevere l’importo di 600 euro dall’Inps.

Il bonus nido 2017 è erogato anche nei confronti di bambini di età inferiore ai 3 anni che non possono frequentare l’asilo nido a causa di gravi patologie. In questo caso l’agevolazione è sempre d'importo complessivo di 1.000 euro, in un’unica soluzione, ed è finalizzata all’introduzione nella propria abitazione di forme di sostegno al bambino.

Per ulteriori informazioni e chiarimenti sui requisiti e la modalità di presentazione della domanda contattare gli uffici di Cna: 0438412221