Bando Regione Veneto - POR FESR 2014 - 2020

Bando Regione Veneto - POR FESR 2014 - 2020

Il 28 Luglio u.s. è stata pubblicata nel Bur Veneto la Delibera della Giunta Regionale che ha determinato la cifra di 3.000.000,00 di euro per finanziare il bando POR FESR 2014-2020. Asse 1. Azione 1.1.1 "Sostegno a progetti di ricerca alle imprese che prevedono l'impiego di ricercatori (dottori di ricerca e laureati magistrali con profili tecnico scientifici) presso le imprese stesse".

Le finalità del Bando sono quelle di promuovere e incentivare, presso il tessuto produttivo veneto, l’attività di ricerca specializzata e di sviluppo sperimentale, e meccanismi di innovazione tramite l’impiego di ricercatori assunti direttamente dall’impresa senza la sostituzione di altro personale.

I beneficiari: sono le Micro, Piccole e Medie imprese operative nella Regione Veneto.

Di seguito le tipologie di progetti che possono essere finanziate:

  1. Ricerca industriale: per sviluppare nuovi prodotti, processi o servizi, o per apportare notevoli miglioramenti a prodotti, processi o servizi esistenti. E’ compresa la creazione di sistemi complessi (anche la costruzione di prototipi in laboratori) e la realizzazione di linee pilota.
  2. Sviluppo sperimentale: l’acquisizione, la combinazione, la strutturazione e l’utilizzo delle conoscenze e delle capacità esistenti di natura scientifica, tecnologica, commerciale e di altro tipo allo scopo di sviluppare prodotti, processi o servizi nuovi o migliorati. Rientrano in questa tipologia di progetto anche la costruzione di prototipi, la realizzazione di prodotti pilota. Non comprende le modifiche di routine.
  3. Innovazione di processo: l’applicazione di un metodo di produzione o di distribuzione nuovo o sensibilmente migliorato
  4. Innovazione dell’organizzazione: l’applicazione di nuovi metodi organizzativi nelle pratiche commerciali, nell’organizzazione del luogo di lavoro o nelle relazioni esterne dell’impresa, esclusi i cambiamenti nella strategia di gestione.

Il contributo in conto capitale a fondo perduto in esenzione e non “de minimis” è concesso a fronte di una spesa compresa tra €20.000,00 e €200.000,00, a seconda della tipologia di impresa con le seguenti percentuali:

  • Ricerca industriale                                                        piccola impresa 70% - media impresa 60%
  • Sviluppo sperimentale                                                 piccola impresa 45% - media impresa 35%
  • Innovazione di processo e dell’organizzazione       piccola impresa 50% - media impresa 50%

Le spese ammesse prevedono l’assunzione (a tempo determinato o indeterminato) di 1 o più (max 3) ricercatori, aventi laurea magistrale tecnica o scientifica, specificatamente dedicati ad un progetto di ricerca e sviluppo aziendale. Il contratto non potrà essere inferiore a 12 mesi e l’importo della spesa massima per ricercatore assunto è pari a €50.000,00.

Le domande saranno valutate in base ad una graduatoria e dovranno essere presentate a partire dal 26 settembre e fino al 10 ottobre 2017.