Bando della Camera di Commercio per progetti a sostegno dello Sviluppo Economico Locale

Bando della Camera di Commercio per progetti a sostegno dello Sviluppo Economico Locale

La Camera di Commercio di Treviso - Belluno ha indetto un bando (in allegato sotto) per l’ottenimento di contributi a sostegno di progetti per lo sviluppo economico locale. Per l’anno 2018 sono previsti contributi, fino al limite massimo del 50% della spesa totale preventivata, per sostenere la realizzazione di progetti rilevanti per lo sviluppo dell’economia del territorio locale.

A chi è rivolto?

Possono partecipare al bando soggetti privati rappresentativi degli interessi del sistema economico locale, associazioni, enti, organismi collegati e soggetti pubblici che garantiscano il più ampio e sinergico coinvolgimento delle imprese nel loro insieme.

Quindi non sono ammessi progetti che abbiano esclusivo interesse interno ad un unico soggetto o che non siano aperte alla generalità dei possibili interessati.

Caratteristiche dei Progetti:

Possono essere sostenute iniziative che comportano vantaggi per il territorio di Treviso a livello generale, facendo riferimento ai settori economici su cui insiste l’azione delle Camere di Commercio. I progetti di interesse pubblico, inoltre, dovranno riguardare anche in modo trasversale, le seguenti aree strategiche: Valorizzazione del patrimonio culturale; Qualificazione aziendale e dei prodotti; Ambiente; Digitalizzazione delle imprese; Internazionalizzazione; Innovazione; Assistenza e supporto alle imprese; Sostegno alla creazione di impresa e start-up; Orientamento al lavoro e alle professioni.

L’ammontare dei finanziamenti è pari a 800.000,00 euro ripartiti tra i diversi macro-settori di interesse.

Domande di Ammissione:

Le domande di ammissione al bando devono essere spedite a partire da lunedì 15 gennaio e non oltre il 28 febbraio 2018, esclusivamente per via telematica (PEC) all’indirizzo di posta elettronica certificata della camera di commercio di Treviso-Belluno (cciaa@pec.tb.camcom.it), indicando in oggetto la dicitura “Domanda di contributo bando camerale a sostegno dello sviluppo economico locale - Anno 2018”.

La domanda, da compilare sulla base dello schema dell’allegato 1, deve essere sottoscritta dal rappresentante legale e deve contenere tutto ciò che è indicato nell’articolo 5 del bando. Saranno ritenute valide solo le domande inviate da un indirizzo di posta elettronica PEC, in formato non modificabile (pdf o simile) e sottoscritta con la propria firma digitale.

Una volta concesso il contributo, il soggetto beneficiario deve presentare la richiesta di liquidazione compilando lo schema dell’allegato 2 secondo le modalità ed entro i termini fissati agli articoli 10 e 11 del bando, esclusivamente per via elettronica all’indirizzo PEC sopra citato indicando in oggetto la dicitura “Richiesta di liquidazione contributo Bando camerale a sostegno dello sviluppo economico locale - Anno 2018”. Si invita a leggere attentamente il Bando per una più specifica guida alla compilazione di entrambi i moduli di domanda.

Pervenuta la rendicontazione definitiva, l'ufficio camerale procede alla verifica, che si conclude - in caso di esito positivo - con l'atto che autorizzata la liquidazione del contributo e, quindi, con l'emissione del pagamento, di norma entro 60 giorni dall'arrivo della rendicontazione stessa.