DAL 1° LUGLIO DIVIETO DI PAGARE STIPENDI E SALARI IN CONTANTI

DAL 1° LUGLIO DIVIETO DI PAGARE STIPENDI E SALARI IN CONTANTI

Dal primo luglio 2018 è vietato pagare in contanti le retribuzioni dei dipendenti, di qualsiasi importo.

Per chi non si attiene alla nuova normativa è prevista una sanzione che va da 1.000,00 a 5.000,00 Euro. Si può pagare con bonifico sul conto corrente identificato dal codice IBAN indicato dal lavoratore, quindi è necessaria una comunicazione scritta firmata dal dipendente. È consentito l’uso dell’assegno, che però deve essere consegnato direttamente al lavoratore o, in caso di suo comprovato impedimento, ad un suo delegato – coniuge, convivente o familiare di età non inferiore ai 16 anni.

È stata infatti confermata la tracciabilità della busta paga per combattere l'evasione fiscale e il fenomeno delle finte retribuzioni.