Contanti, nuovo limite prelievo e pagamento dal 1° gennaio 2022

Contanti, nuovo limite prelievo e pagamento dal 1° gennaio 2022

Fino al 31 dicembre 2021, il limite di utilizzo per acquisti e vendite in Italia e all’Estero è fissato a 1.999,99 euro (quindi la soglia simbolica è 2.000,00 euro) per singolo pagamento o transazioni frazionate ma collegate tra loro.

Per effetto della norma introdotta dal decreto fiscale collegato alla Legge di Bilancio 2020, a partire dal 1° gennaio 2022 la soglia si abbassa a 999,99 euro.

Il nuovo limite dell’uso di denaro contante viene applicato ad ogni tipo di pagamento, cioe' di passaggio di denaro sia tra persone fisiche che giuridiche. Questo significa che non solo l’acquisto di un bene o la prestazione di un professionista ma anche una donazione o un prestito (anche ad un familiare o amico), per una cifra di  1.000,00 euro o superiore, dovrà essere giustificato ed effettuato con un tipo di pagamento tracciabile.

È possibile prelevare o versare in banca denaro contante per un importo pari o superiore alla soglia fissata (999,99 euro ) perché tale operazione non si configura come un trasferimento tra soggetti diversi.

La legge prevede la riduzione della sanzione minima, che con il limite a 999,99 euro dal 1° gennaio 2022 passa a 1.000,00 euro.